Bilancio di Previsione 2018-2020

….dopo gli incontri….:

Bilancio di previsione 2018/2020, le segnalazioni dei cittadini

 

via dissestataViabilità
Il primo e più grave elemento emerso in modo trasversale in tutti gli incontri è certamente lo stato di degrado delle nostre strade (soprattutto S. Antonio), che si somma ai problemi indotti dai collegamenti esterni con i comuni limitrofi. Il nostro territorio è storicamente interessato da problemi di viabilità, criticità questa che si riferisce anche agli elementi di viabilità accessoria quali marciapiedi e segnaletica.
Cosa faremo?
Alcuni interventi con finanziamento nel 2017 sono in corso di affidamento alle imprese, altri sono già previsti nel bilancio 2018, selezionati anche su segnalazione diretta dei cittadini. Una puntualizzazione riguarda sicuramente i centri urbani in cui sarà necessario che sia terminata la ricostruzione, fatto che permetterà di ridurre il passaggio di mezzi pesanti per il trasporto. Questa Amministrazione si è data la priorità di accantonare una parte delle risorse per garantire la ricostruzione delle piazze, la cui realizzazione sarà anche l’occasione per valutare le possibili opere di riqualificazione della viabilità limitrofa. Garantire il più possibile al cittadino di potersi spostare in comodità e sicurezza all’interno di tutto il territorio comunale è una priorità dellAmministrazione, per questo nel prossimo mese non appena chiuso il bilancio del 2017, sarà verificata la disponibilità di risorse da dedicare alla viabilità di collegamento tra i tre centri.

 

parconordAree verdi
Seconda criticità riguarda lo stato e la manutenzione delle aree verdi, comprendendo sia alcuni piccoli parchi di quartiere in stato di abbandono che il mantenimento dei parchi principali, a volte segnato da comportamenti di alcuni cittadini non rispettoso, equivoco e a volte pericolo. Su Rovereto in particolare si è dibattuto pubblicamente sulla riqualificazione del parco centrale di via Chiesa Nord. Per completare il tema abbiamo ricevuto altre segnalazioni generiche per aumentare i cestini per i rifiuti che prevedano anche la raccolta differenziata.
Cosa faremo?
Gli stanziamenti di bilancio ci consentiranno di poter aumentare il numero e la tipologia dei contenitori dei rifiuti e di rafforzare la sorveglianza e la manutenzione sulle aree verdi in generale. Nello specifico del parco di via Chiesa Nord ci pare opportuno destinare l’area verde alle attività di frequentazione tipicamente familiari e sociali, lasciando le predisposizioni fatte per realizzare piccoli eventi. Contestualmente, lo spazio per grandi eventi sarà inserito in una riflessione complessiva da fare con le associazioni che vivono l’area del centro sportivo, pensando che per questo uso sia maggiormente opportuno riqualificare l’area degli ex map. Per la cura e manutenzione del verde pubblico, nell’ottica di uno sforzo collettivo di gestione dei beni comuni, saranno promosse maggiori attività di collaborazione con il volontariato sociale e delle Associazioni.

 

m2.jpgStrutture pubbliche
Alcune segnalazioni sono state fatte dalle associazioni che utilizzano strutture pubbliche che a volte evidenziano carenza di manutenzione nella struttura o negli impianti, anche in alcuni casi riferiti a nuove costruzioni con alcuni difetti che le accompagnano fin dalla loro costruzione (es. esalazioni dalle fognature e difetti negli impianti di riscaldamento).
Cosa faremo?
Per gli edifici pubblici ed i centri sportivi di Novi e Rovereto sarà fatta una pianificazione degli interventi e definita una scaletta di priorità, saranno migliorate le modalità di segnalazione delle manutenzioni richieste.

 

roveretoSostegno alle attività commerciali e produttive
Un ultimo aspetto riguarda la proposta delle associazioni economiche di organizzare un incontro sul tema sostegno all’occupazione ed attività commerciali, si tratta di una valutazione che già era in programma e che era intenzione dell’Amministrazione attivare, non appena si avrà conoscenza precisa delle risorse disponibili dopo la chiusura del bilancio 2017.
Cosa faremo?
A breve si avranno dati e i numeri necessari per poter procedere concretamente, innanzitutto con un incontro con tutte le associazioni di categoria per attivare, in collaborazione con la rete, un piano di rilancio del commercio sul tutto il territorio di Novi di Modena. Allo stesso tavolo ci si confronterà su possibili azioni di sostegno all’occupazione. In tema di servizi si sosterranno i progetti in corso per la cablatura della fibra ottica ed il potenziamento delle infrastrutture sovra comunali, ci riferiamo in particolare al collegamento tra le zone industriali di Novi e Rolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *